mail: info@fondazionenigrizia.it / contatti: 045 8092151
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Eventi
News
Notizie
Podcast
Progetti
Senza categoria
TRASPARENZA PUBBLICA AMM.
0
Home  /  Missionari Comboniani

I Missionari Comboniani prendono il loro nome da San Daniele Comboni, primo vescovo dell'Africa Centrale.
L'istituto annovera missionari, sacerdoti e fratelli, che si dedicano all'evangelizzazione e promozione umana in Africa, America, Asia e Europa, con particolare attenzione al mondo afro.

I Missionari Comboniani - oggi circa 2.000 - promuovono e sostengono i movimenti popolari che operano per il recupero della memoria storica e della dignità dei popoli e delle culture.

S'impegnano nei centri per la difesa dei diritti umani e accompagnano i movimenti di rivendicazione dei senza terra e dei senza tetto.

Dedicano un'attenzione speciale ai giovani e alla loro formazione scolastica e professionale, fondando e gestendo scuole nelle periferie delle città e nei villaggi sperduti delle aree rurali e della foresta.

Si adoperano, in tutti i continenti, per la nascita e lo sviluppo di piccole comunità cristiane ritenute lo strumento forse più efficace di evangelizzazione e nuovo modo di "essere chiesa". Collaborando a rendere le chiese locali sempre più autonome e capaci di autogestione, i Comboniani sentono di incarnare, nel nostro tempo, la grande intuizione di Daniele Comboni: "Salvare l'Africa con l'Africa".

VAI AL SITO UFFICIALE DEI COMBONIANI IN ITALIA

CRONOLOGIA

La cronologia comboniana dalla nascita del suo fondatore nel 1831 ad oggi.
1831: Nasce Daniele Comboni a Limone sul Garda (Brescia).
1867: Comboni fonda l'Istituto per le Missioni dell'Africa, oggi Missionari Comboniani (MCCJ).
1872: Comboni fonda l'Istituto delle Pie Madri della Nigrizia, oggi Missionarie Comboniane (SMC).
1872: Daniele Comboni fonda la rivista Annali del Buon Pastore, "progenitrice" di Nigrizia.
1877: Comboni è vicario apostolico dell'Africa Centrale e consacrato vescovo con sede a Khartoum, in Sudan.
1881: Daniele Comboni muore a Khartoum (Sudan).
1883: Nasce la rivista Nigrizia, "Il mensile dell'Africa e del mondo nero", come continuazione degli Annali del Buon Pastore, fascicoli bimestrali che riportavano principalmente testi di Daniele Comboni.
1895: Nigrizia diventa mensile.
1927: Esce il primo numero de Il Piccolo Missionario con il sottotitolo "Mensile Illustrato della Gioventù".
1938: Viene istituito il Museo africano di Verona.
1948: Appaiono le prime tavole a fumetti su Il Piccolo Missionario.
1958: Nigrizia esce con una grafica nuova e diventa rotocalco.
1960: (in poi) Il Piccolo Missionario diventa a colori e cambia più volte formato.
1969: Nasce Nigrizietta bollettino sull'Africa e le missioni. In seguito denominato Missionari comboniani - Azione missionaria.
1970: (in poi) il Museo africano si trasforma in luogo di studio etno-antropologico sull'Africa.
1978: Il Piccolo Missionario raggiunge una tiratura di 140mila copie sotto la direzione di padre Lorenzo Gaiga.
1978: Nasce Fatmo "Finestra aperta sul terzo mondo", studio di produzioni radiotelevisive dei Missionari Comboniani in Italia.
1980: (circa) Nascono la Fototeca e l'Emeroteca, dopo il trasferimento della redazione di Nigrizia da Roma a Verona.
1981: Nigrizia e il Centro Missionario Diocesano di Verona danno vita alla Rassegna del Cinema Africano, appuntamento annuale.
1993: Il Piccolo Missionario esce in versione moderna "tutto colore"
1993: La Biblioteca viene aperta al pubblico.
1995: Fatmo muta l'acronimo in "Fatti, attualità e testimonianze dal mondo".
1995: Nigrizia apre il suo web site, diventando una delle prime riviste italiane ad avere un sito Internet.
1996: Il Piccolo Missionario inaugura il logo PM.
1996: Il Museo africano è interamente ristrutturato.
1996: Daniele Comboni è beatificato da Giovanni Paolo II.
1999: (in poi) I programmi Fatmo hanno diffusione satellitare, grazie alla collaborazione del canale radiofonico digitale della Conferenza episcopale italiana Sat2000-In Blu.
2003: Canonizzazione di Daniele Comboni.
2006: Il Museo africano è radicalmente modernizzato e diventa Ma - Museo africano.
2007: La Rassegna del Cinema Africano diventa Festival.
2007: Nascono e il Centro Comboni Multimedia dei Missionari Comboniani di Verona e Nigrizia Multimedia rinnovando la già esistente Fatmo.
2008: Nasce Nimedia.it, il sito multimediale Nigrizia Multimedia poi inglobato in Nigrizia.it.
2008: Nasce Afriradio la prima radio web interamente dedicata all'Africa.
2009: Viene costituito il Comitato del Festival di Cinema Africano di Verona da: Centro Missionario Diocesano, Nigrizia Multimedia, Progetto Mondo Mlal, CrescereInsieme onlus.
2009: Nigrizia è disponibile on line e scaricabile dal sito.
2010: Nasce la Fondazione Nigrizia onlus.
2012: Diffusione del messaggio di San Daniele Comboni per mezzo delle nuove biografie.
2014: Riapre il Museo Africano completamente ristrutturato.
2015: Capitolo dei missionari comboniani.

Per contribuire (donazioni libere) ci si può servire di queste indicazioni:

Bonifico bancario presso Banca Popolare BPM Intestato a: Fondazione Nigrizia Onlus
IBAN: IT23M0503411715000000012639
Causale: Progetto AF96 - COSTRUZIONE POZZO

Oppure con il conto corrente postale numero: 7452142
Intestato a: Fondazione Nigrizia Onlus
Le vostre offerte sono detraibili/deducibili fiscalmente