mail: info@fondazionenigrizia.it / contatti: 045 8092151
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Eventi
News
Notizie
Podcast
Progetti
Senza categoria
0
Home / Store / AF120 - PROGRAMMA DEI RIFUGIATI SU RADIO PACIS

AF120 – PROGRAMMA DEI RIFUGIATI SU RADIO PACIS

AF120 – PROGRAMMA DEI RIFUGIATI SU RADIO PACIS

Donazione libera

Informazioni Personali

Totale Donazione: 1,00€

COD: W_PR_AF120 Categoria:

Descrizione

La Diocesi di Arua continua ad ospitare oltre 1.100.000 rifugiati Sud Sudanesi. Il Vescovo ha creato un Vicariato peri i rifugiati e i migranti al fine di prendersi cura di queste persone costrette ad abbandonare la loro terra.
Radio Pacis è da un po’ di anni che si prende cura dei rifugiati, in particolare di quelli che vivono nei diversi campi (Rhino Camp, Bidibidi, Adjumani ecc…).
La missione di Radio Pacis è di annunciare la buona notizia a tutti, ma soprattutto a queste persone vulnerabili e povere.
Il progetto consiste nel registrare e nel trasmettere dei programmi che diano voce e speranza a questi rifugiati e che informino gli ugandesi sulla situazione che stanno vivendo questi poveri sfollati.
Attraverso la radio si raggiungono molteplici obbiettivi:

– migliorare la fornitura di servizi per i rifugiati. Il numero dei rifugiati è così grande che le organizzazioni umanitarie hanno difficoltà a far fronte adeguatamente alle molte esigenze. La voce dei rifugiati attraverso Radio Pacis hanno aiutato e continueranno ad aiutare queste organizzazioni a coordinare i loro sforzi;
– promuovere la convivenza pacifica nei campi. In ogni campo o villaggio ci sono persone di culture e lingue diverse. La coesistenza pacifica è di fondamentale importanza. Se imparano ad essere pacificatori nei campi, continueranno nella loro patria una volta tornati in Sud Sudan;
– offrire speranza ai rifugiati per il loro futuro. Molti giovani non vanno a scuola, non sono sicuri del futuro…hanno bisogno di trovare un significato in questa situazione attuale e sperare nel loro futuro. Radio Pacis è un mezzo che infonde speranza e coraggio ;
– sensibilizzare gli ugandesi: senza la radio la maggior parte delle persone nel nord dell’Uganda non sarebbe in grado di conoscere la terribile situazione dei rifugiati e di conseguenza non sarebbe aperta e generosa nel condividere le loro terre con i rifugiati. I programmi della radio promuovono l’integrazione e l’ospitalità tra cittadini e rifugiati.

Contributo al progetto: 5.000,00
Responsabile: P. Pasolini Tonino

La Diocesi di Arua continua ad ospitare oltre 1.100.000 rifugiati Sud Sudanesi. Il Vescovo ha creato un Vicariato peri i rifugiati e i migranti al fine di prendersi cura di queste persone costrette ad abbandonare la loro terra. Radio Pacis è da un po’ di anni che si prende cura dei rifugiati, in particolare di quelli che vivono nei diversi campi (Rhino Camp, Bidibidi, Adjumani ecc…). La missione di Radio Pacis è di annunciare la buona notizia a tutti, ma soprattutto a queste persone vulnerabili e povere. Il progetto consiste nel registrare e nel trasmettere dei programmi che diano voce e speranza a questi rifugiati e che informino gli ugandesi sulla situazione che stanno vivendo questi poveri sfollati. Attraverso la radio si raggiungono molteplici obbiettivi: - migliorare la fornitura di servizi per i rifugiati. Il numero dei rifugiati è così grande che le organizzazioni umanitarie hanno difficoltà a far fronte adeguatamente alle molte esigenze. La voce dei rifugiati attraverso Radio Pacis hanno aiutato e continueranno ad aiutare queste organizzazioni a coordinare i loro sforzi; - promuovere la convivenza pacifica nei campi. In ogni campo o villaggio ci sono persone di culture e lingue diverse. La coesistenza pacifica è di fondamentale importanza. Se imparano ad essere pacificatori nei campi, continueranno nella loro patria una volta tornati in Sud Sudan; - offrire speranza ai rifugiati per il loro futuro. Molti giovani non vanno a scuola, non sono sicuri del futuro…hanno bisogno di trovare un significato in questa situazione attuale e sperare nel loro futuro. Radio Pacis è un mezzo che infonde speranza e coraggio ; - sensibilizzare gli ugandesi: senza la radio la maggior parte delle persone nel nord dell’Uganda non sarebbe in grado di conoscere la terribile situazione dei rifugiati e di conseguenza non sarebbe aperta e generosa nel condividere le loro terre con i rifugiati. I programmi della radio promuovono l’integrazione e l’ospitalità tra cittadini e rifugiati. Contributo al progetto: 5.000,00 Responsabile: P. Pasolini Tonino